giovedì 2 ottobre 2008

Bakuman

Trama: Moritaka è un ragazzo di 14 anni che fin da piccolo ha dimostrato un grande talento per il disegno, grazie al quale ha vinto numerosi premi. Quello del disegno però per Moritaka è solo un hobby. Il ragazzo infatti, nonostante la sua giovane età, ha già pianificato il suo futuro: avere buoni voti per poter entrare in una buona scuola e poi ottenere un lavoro in un qualsiasi ufficio. Un futuro noioso ma sicuro, che gli permetterà di non essere di peso per i suoi genitori. Un giorno si accorge di aver lasciato il suo quaderno di appunti (che contiene anche dei disegni) a scuola, e quando torna indietro per riprenderlo lo vede in mano all'alunno migliore dell'istituto e promettente scrittore, Takagi. Questi gli propone di diventare un autore di manga insieme a lui: Moritaka si occuperà dei disegni, mentre Takagi delle storie. Considerandolo un futuro incerto, Moritaka rifiuta prontamente senza pensarci su due volte. Ma Takagi è molto determinato a ottenere ciò che vuole! Riuscirà a fargli cambiare idea?
 
Lo scorso mese di Agosto, in Giappone, ha finalmente visto la luce Bakuman. Cosa avrà mai di tanto speciale questo manga? Di speciale ha i suoi autori, ovvero Takeshi Obata e Tsugumi Ohba. *-* Daiii, non ci credo! Come fate a non conoscerli?? Chi non li conosce merita una bella tiratina di orecchie, oppure una bacchettata sulle mani, proprio come faceva la mia maestra delle elementari a chi non stava attento! XD Ma si che li conoscete: sono le menti geniali che hanno creato quel capolavoro di Death Note!!!! *ç*  Prima di tutto bisogna precisare che Takeshi Obata è colui che si è occupato unicamente dei disegni. Nella sua carriera ha disegnato i manga di molti autori, quindi qualcuno potrebbe confondersi e pensare, ad esempio, che anche Blue Dragon ( bleah!), pubblicato dalla Panini, sia frutto della stessa mente che ha creato Death Note, invece non è assolutamente così! La vera mente dietro la storia di Death Note è Tsugumi Ohba. Bakuman è il suo secondo manga, ma è anche la seconda volta che collabora con Takeshi Obata, perché squadra vincente non si cambia! Ed è proprio così. Sebbene dall'incipit non sembri molto interessante, Bakuman è un ottimo manga. Non ha niente a che vedere con il genere di Death Note, è TOTALMENTE diverso: non ci sono Shinigami, né quaderni con poteri soprannaturali,  né pazzi svitati con manie omicide! I due protagonisti sono due ragazzi normalissimi che non hanno nessuna particolarità straordinaria, tranne per il fatto di possedere del talento artistico. Nonostante questa mancanza di "forze soprannaturali", la storia è in grado di catturare il lettore fin dal primo capitolo. Io avevo iniziato a leggerlo con un po' di scetticismo, però dopo le prime pagine ho subito cambiato idea e più andavo avanti più aumentava la mia curiosità di sapere cosa avrebbero combinato quei due mattacchioni! XD La cosa più interessante è scoprire come Moritaka si convincerà a diventare un mangaka! Se penso a quella scena rido ancora!!! XD Ma è anche bello vedere l'evolversi del loro rapporto d'amicizia man mano che lavorano sodo per realizzare i propri sogni. 
 
Mentre leggevo ho pensato che questo manga potrebbe essere una specie di autobiografia degli autori, anche loro un disegnatore e uno scrittore proprio come Moritaka e Takagi. Quindi Bakuman potrebbe benissimo raccontare la loro vita! *-* Anzi, sono sicura che si saranno ispirati alla loro esperienza personale per scrivere la storia, ma quella vera NON LA SAPREMO MAI! Non la sapremo mai perché sulla figura di Tsugumi Ohba ci sono moltissimi misteri: non si sa nulla, né l'età né il sesso.. in realtà non si sa nemmeno se esista veramente! O_O Le uniche informazioni che sono state divulgate sono: dorme poco, mangia tanti dolci, non indossa mai calzini e siede in modo strano sulle sedie…
Non vi ricorda qualcuno?? XD
Per concludere vi dico solamente di non perdere questo manga. Sono sicura che prima o poi verrà pubblicato anche in Italia, ma, se siete curiosi come lo sono stata io, in giro per la rete potete trovare le scans. Probabilmente il genere non attirerà tutti, ma come dicevo prima, la storia è raccontata bene ed ha la capacità di catturare l'attenzione. Inoltre è molto divertente e non manca di romanticismo! Insomma, c'è tutto! Leggetelooooooooo! [Vi ho convinto?? XD]

Curiosità: Nel primo capitolo, quando Moritaka torna a scuola per recuperare il quaderno e lo vede in mano a Takagi fa una faccia preoccupata, così lui gli dice: Perché quella faccia? Non è mica un Death Note!” XD Grande Tsugumiiii! Secondo me sei una donna, altrimenti non ti disegneresti così:

 

1 commento:

Grazie per aver letto il mio post e aver deciso di commentare! Per favore ricorda che dall'altra parte del monitor ci sono persone come te, perciò rispettane le opinioni anche se divergono dalle tue. Non spoilerare, ma se senti il bisogno di farlo, segnalalo! E ricorda di firmarti! I commenti anonimi finiranno nello spam e verranno cancellati. Grazie della visita! :)