venerdì 18 gennaio 2008

Io sono Leggenda

Sono giorni che cerco di scrivere una recensione su questo film, ma non riesco ad avere un attimo di tempo. Anche adesso infatti vado di fretta, perciò questo sarà un post brevissimo.
Dunque, questo film è tratto dal capolavoro omonimo di Richard Matheson, sul quale avevo già detto qualcosa QUì.
Il film non segue per filo e per segno il libro, però nonostante le differenze, è fatto davvero bene. Bravissimo il regista che ha saputo costruire un intero film con un unico personaggio, riuscendo a trasmettere la sua angoscia e il suo senso di solitudine attraverso scene silenziose e commoventi. Degna di nota anche l'interpretazione di Will Smith nella parte di Robert Neville. Insomma, dal punto di vista tecnico l'ho trovato perfetto. Peccato però che proprio la parte più importante della storia venga.. non so che parola usare.. mmm.. ignorata?? (ATTENZIONE: da quì in poi è pieno di SPOILER!!!) La parte più bella del libro è proprio l'ultima frase dell'ultima pagina: Io Sono Leggenda. Perchè lui è leggenda? E' leggenda perchè è l'ultimo degli uomini in un mondo interamente popolato da "nuove creature". Gravissimo che nel film abbiano sbagliato proprio questo! Prima sono i vampiri ad essere leggenda, ad essere i mostri da combattere, ma poi è l'uomo a diventarlo. La realtà viene ribaltata: quella che era la normalità diventa anormalità e viceversa. "E di colpo pensò: sono io quello anormale, ormai. La normalità era un concetto legato alla maggioranza, rappresentava una qualità comune di molti uomini, non di uno solo. In un baleno, quella consapevolezza si fuse con ciò che leggeva sui loro volti - stupore, paura, orrore, ribrezzo - e seppe di terrorizzarli. Ai loro occhi lui era un flagello spaventoso, sconosciuto, persino peggiore della malattia con cui avevano imparato a convivere. (...) Robert Neville posò lo sguardo sui nuovi abitanti della Terra. Sapeva di non essere uno di loro; sapeva di essere un anatema, un orrore nero da distruggere, come i vampiri. E quell'idea lo colpì come un fulmine, distogliendolo perfino dal dolore. (...) Il cerchio è completo, pensò mentre il letargo definitivo gli strisciava nelle membra. Il cerchio è completo. Un nuovo terrore prende forma dalla morte, una nuova superstizione penetra la fortezza inattaccabile dell''infinito. IO SONO LEGGENDA."
La fine del film, quindi, mi ha deluso profondamente. Aspettavo che la voce di Robert Neville pronunciasse quelle parole prima che lui chiudesse per sempre gli occhi, invece si sente la voce di quella tizia dire: "noi siamo il suo lascito e lui è leggenda". Bella frase, non c'è dubbio, ma non rispecchia per niente il senso della storia. Meglio che leggiate il libro, sicuramente lascia dentro molte più emozioni.

1 commento:

  1. http://wwwnew.splinder.com/myblog/comment/list/15573763

    RispondiElimina

Grazie per aver letto il mio post e aver deciso di commentare! Per favore ricorda che dall'altra parte del monitor ci sono persone come te, perciò rispettane le opinioni anche se divergono dalle tue. Non spoilerare, ma se senti il bisogno di farlo, segnalalo! E ricorda di firmarti! I commenti anonimi finiranno nello spam e verranno cancellati. Grazie della visita! :)