martedì 18 dicembre 2007

La favola di Amore e Psiche (Apuleio)

Amore e Psiche (Canova)Psiche, soavemente adagiata in quel morbido prato su quel letto di tenere erbe, sentì placarsi l'angoscia dell'animo e dolcemente si addormentò. Poi, ristorata da quel placido sonno, si alzò con l'animo rasserenato. Vide un bosco fitto di alberi alti e grandi, vide una sorgente luccicante di acque cristalline, e nel mezzo del bosco, vicino al luogo dove sorgeva la sorgente, vide una reggia, non certo costruita da uomini, ma opera di dèi.

Quella che vedete nella foto (che purtroppo non le rende giustizia), è la mia scultura preferita: Amore e Psiche di Antonio Canova. Quando ho avuto la fortuna di vederla dal vivo sono rimasta ad ammirarla per un tempo interminabile. Non riuscivo più ad andare via, come se la magia del loro abbraccio, delicato e allo stesso tempo pieno di passione, mi avesse catturata e portata in un mondo a me sconosciuto.

Amore e Psiche (Apuleio)L'amore che provo per questa statua mi ha fatto venire il desiderio di saperne di più sui due amanti che raffigura, così ieri ho letto La Favola di Amore e Psiche di Apuleio. La scultura di Canova mi ha sempre trasmesso la sensazione di un amore tragico: la fanciulla mortale che s'innamora perdutamente della divinità immortale della quale non potrà mai vedere il volto ("Ma tu non potrai vedere il mio volto perché nessun uomo può vedermi e restare vivo!"), che le sue dita possono sfiorare, ma non stringere, e le sue labbra non potranno mai baciare. Mi aspettavo, quindi, una storia strappa-lacrime, ma non potevo sbagliarmi di più!
La più grande delle fortune si rivela essere la più grande delle disgrazie! Mille prove e pericoli da affrontare conducono la nostra eroina, come in tutte le favole, ad uno splendido lieto fine! *__*
Quella di Amore e Psiche è una favola dai toni delicati e dalle atmosfere magiche e incantate, che racchiude in sé tutti gli elementi tradizionali di questo genere narrativo. Una lettura semplice e piacevole, che ha come unico difetto quello di leggersi in un soffio: troppo breve per poterla assaporare come si deve.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver letto il mio post e aver deciso di commentare! Per favore ricorda che dall'altra parte del monitor ci sono persone come te, perciò rispettane le opinioni anche se divergono dalle tue. Non spoilerare, ma se senti il bisogno di farlo, segnalalo! E ricorda di firmarti! I commenti anonimi finiranno nello spam e verranno cancellati. Grazie della visita! :)