sabato 28 luglio 2007

Io Sono Leggenda (Richard Matheson)

Morire, riflettè, senza conoscere la gioia intensa e il relativo conforto dell'abbraccio di chi si ama. Affondare in quel coma orrendo, poi nella morte, e forse tornare per compiere vagabondaggi sterili, spaventosi. Senza sapere cosa significasse amare ed essere amati...

Io Sono Leggenda (copertina edizione Fanucci)Trama: È il 1976. Robert Neville torna a casa dopo una giornata di duro lavoro. Cucina, pulisce,  ascolta un disco, si siede in poltrona e legge un libro. Eppure la sua non è una vita normale. Soprattutto dopo il tramonto. Perché Neville è l’ultimo uomo sulla Terra. L’ultimo umano sopravvissuto, in un mondo completamente popolato da vampiri. Nella solitudine che lo circonda, Robert esegue la sua missione, studia il fenomeno e le superstizioni che lo circondano, cerca nuove strade per lo sterminio delle creature delle tenebre. Durante la notte Neville se ne sta rintanato nella sua roccaforte, assediato dai morti viventi avidi del suo sangue. Ma con il sorgere del sole è lui a dominare un gioco crudele e di meccanica ferocia, scandito dalle luci e dalle ombre di un tempo sempre uguale a se stesso e che impone la ripetizione di un rituale sanguinario. In questo mondo Neville, con la sua unicità, si è già trasformato in leggenda.


All'inizio avevo pensato di non scrivere la trama proprio per farvi rimanere con la curiosità di scoprire per quale ragione Robert Neville sia l'ultimo uomo sulla Terra, ma alla fine ho dovuto resistere alla tentazione per poter parlare liberamente del libro e di come mi è sembrato. Io l'ho trovato bellissimo, originale, commovente e profondo! Quella di Richard Matheson infatti non è la classica storia nella quale i vampiri vengono descritti semplicemente come delle creature mitologiche, qui l'autore dà una spiegazione razionale e scientifica della loro presenza, ribaltando la situazione fra realtà e leggenda. A mio parere, l'aspetto che colpisce di più del libro sta proprio nel fatto che adesso è l'uomo ad essere una creatura leggendaria e non viceversa. Un ribaltamento della situazione che fa guardare le cose da un’altra prospettiva, prospettiva che porta a verità che potrebbero essere scioccanti.

Un tempo, nei secoli bui e nel Medioevo, il vampiro deteneva un enorme potere, il timore che incuteva era tremendo. Era, è ancora, un anatema. L'odio che risveglia nella società non trova spiegazione logica. Ma i suoi bisogni sono forse più sconvolgenti dei bisogni animali o umani? Sono forse più offensivi dell'atto del genitore che prosciuga lo spirito del figlio? Il vampiro provoca l'accelerazione del battito cardiaco e il rizzarsi dei capelli. È forse peggiore dell'industriale che inaugura tardive fondamenta con il denaro guadagnato vendendo bombe e armi ai nazionalisti suicidi? [...] Fatti un bell'esame di coscienza, amore mio - è poi così malvagio, il vampiro? Succhia il sangue, tutto qui. Perché, allora, un pregiudizio tanto sgradevole? Perché il vampiro non dovrebbe vivere dove preferisce? Perché è costretto a cercare un nascondiglio?


Curiosità: Da questo libro, oltre al recente I Am Legend con Will Smith, in uscita nelle sale cinematografiche all'inizio del prossimo anno (4 Gennaio 2008), sono stati tratti altri 2 film: L'Ultimo Uomo della Terra del 1964, e 1975: Occhi Bianchi sul Pianeta Terra del 1971. Per non parlare anche di tutte le pellicole di genere horror che ne hanno preso inspirazione.


Dimenticavo! Il libro è consigliatissimo!!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver letto il mio post e aver deciso di commentare! Per favore ricorda che dall'altra parte del monitor ci sono persone come te, perciò rispettane le opinioni anche se divergono dalle tue. Non spoilerare, ma se senti il bisogno di farlo, segnalalo! E ricorda di firmarti! I commenti anonimi finiranno nello spam e verranno cancellati. Grazie della visita! :)