giovedì 3 aprile 2008

Kagen no Tsuki

Dopo aver letto Paradise Kiss ho fatto una piccola ricerca per sapere quali opere di Ai Yazawa mi mancassero ancora da leggere. A parte Gokinjo Monogatari (Cortli del Cuore), che conosco per l'anime, l'unica che mi restava era Kagen no Tsuki (Ultimi Raggi di Luna). Pensando fosse il solito shoujo della Yazawa, ho iniziato a leggerlo a "scatola chiusa", senza sapere nulla nè della trama nè di altro, ma dopo le prime pagine... SHOCK! Sono rimasta pietrificata!!! O_____O
E' di un genere totalmente diverso dalle altre serie come ParaKiss, Nana, ecc.... Con questo non voglio dire che faccia schifo perchè diverso, anzi, tutto il contrario! La storia non tratta i soliti temi adolescenziali cari alla Yazawa, ma affronta argomenti molto toccanti e delicati come la morte. Curiosamente, i protagonisti sono dei bambini, ma per il tema affrontato la storia è rivolta decisamente ad un pubblico adulto.
Ho deciso che in questo post non svelerò nessun particolare sulla trama in modo che rimaniate sorpresi proprio come lo sono stata io quando ho iniziato a leggerlo. L'unica cosa che vi dico è di non farvelo scappare perchè è un manga molto originale e fuori dal comune. La storia è fitta di misteri, i quali tengono incollati dalla prima all'ultima pagina, e i personaggi, nonostante siano solo dei bambini, sono ben caratterizzati (come del resto tutti quelli della famiglia Yazawa). Ho trovato molto interessante il modo in cui questi ragazzini affrontano le difficili situazioni che si trovano di fronte.
Un manga che parla della morte, ma che in realtà è un inno alla vita. Un piccolo gioellino che ragala grandi emozioni. Da non perdere! ^_^

Info:
*Ultimi Raggi di Luna in Italia è stato pubblicato dalla Planet. L'edizione più recente, la Collection, consta di 3 volumi.
*Da quest'opera della Yazawa è stato tratto un film live (sito ufficiale), del quale in rete potete trovare la versione subbata sia in inglese che in italiano. Io sono riuscita a procurarne una copia e sono curiosa di vederlo. Spero sia fedele all'opera originale.

"In this sleepless night, as the darkness advances, look up at the sky and somehow remember.. that somewhere in this wide world, there are always people who love you, and people who need you. Because every person can't go on living alone"
[vol. 3]

1 commento:

  1. http://wwwnew.splinder.com/myblog/comment/list/16599996

    RispondiElimina

Grazie per aver letto il mio post e aver deciso di commentare! Per favore ricorda che dall'altra parte del monitor ci sono persone come te, perciò rispettane le opinioni anche se divergono dalle tue. Non spoilerare, ma se senti il bisogno di farlo, segnalalo! E ricorda di firmarti! I commenti anonimi finiranno nello spam e verranno cancellati. Grazie della visita! :)