domenica 30 dicembre 2007

Death Note (vol.7 e vol.8)

Death Note (vol.7 e vol.8)ATTENZIONE! Leggete bene il titolo del post o, se non sapete leggere, guardate bene l'immagine a sinistra! XD Sto per parlare contemporaneamente di quello che avviene sia nel settimo che nell'ottavo volume di Death Note. Se non li avete ancora letti, non venite a lamentarvi che ho spoilerato! Non leggete il mio post e saremo tutti felici!

Perché ho iniziato il post in questo modo acido? Semplice: quando uno fa uno spoiler per correttezza deve avvertire gli altri. A me è capitato di sapere quello che succede nel settimo volume mesi prima che questo venisse pubblicato. La rabbia, come potete benissimo intuire, ancora non mi è passata! Chi mi conosce sa che non dico mai parolacce, e quelle poche volte che ho voglia di dirne qualcuna mi autocensuro con un bip! :P Meno male che il giorno dello spoiler ero da sola in casa, perché non c'è stata censura che abbia retto!!! Auguro alla tizia che mi ha rovinato la lettura del manga, un 2008 pieno di spoiler non segnalati! Che tutte le sue letture preferite possano esserle rovinate sul più bello! XD

SPOILER!!! SPOILER!!! SPOILER!!! SPOILER!!! SPOILER!!! SPOILER!!! 

L - Death NoteMa cosa succederà mai di così brutto nel settimo volume? Devo dirlo? Io non volevo nemmeno leggerlo il settimo volume, figuriamoci se ora voglio scriverlo! Vabbè, lo dico.... LUI MUORE! E con lui intendo LUI, il mio eLLino del cuore! LUI che con le sue stranezze mi somiglia così tanto! Stesso modo di stare seduti, quasi stesse occhiaie (le mie si vedono di meno perché ci metto mezzo kg di trucco! :P), stesso carattere solitario, stesso senso della giustizia, STESSA INSONNIA!!! Non dico stessa intelligenza perché LUI era un genio, io no! Ma per il resto eravamo uguali. Il suo personaggio mi piaceva moltissimo proprio perché in qualche modo rivedevo me stessa. Io mi considero un'aliena, quindi paragonarmi ad L non è poi così strano, credetemi! Vabbè, che vi devo dire? Porto ancora il lutto!!! La sua perdita è stata uno shock! Sembrerò esagerata, ma io sono fatta così: anche se sono solo personaggi di fantasia, finisco sempre per affezionarmi. ç___ç
Comunque, "tutta la situazione" è stata resa molto meglio nell'anime che nel manga. Nell'anime succede nell'ep 25. Un episodio tristissimo. A parte quella che sembra una scena gay (niente contro i gay, ma secondo me potevano benissimo evitare, il resto dell'episodio è bellissimo! La scena delle campane, con L sotto la pioggia: strappa-lacrime, ma stupenda! *__* Ellino aveva già capito cosa gli sarebbe successo, ed è da ammirare con quanto coraggio ha accettato la situazione. Ha sacrificato la sua vita per la giustizia, per quello in cui credeva. Invece Light cos'ha fatto? È un genio, su questo non v'è dubbio, ma è troppo spietato e megalomane! Non gliene frega niente di nessuno. Contro L non vincerà mai! Anche se lui ormai è morto, NON VINCERÀ MAI! Come è possibile? È possibile! Nel manga, un istante prima di morire, L dice un "però". Questo però ha un nome, anzi, ne ha due: Mello e Near! M e N!! LUI sapeva già che ci sarebbe stato qualcuno che avrebbe seguito le sue orme, qualcuno che non avrebbe lasciato impuniti tutti i delitti commessi da Kira. Light pensava di aver vinto? Pensava che ormai il mondo fosse interamente nelle sue mani? Si sbagliava di grosso! E adesso da un solo avversario, dovrà affrontarne ben due! Come Godo! XD Questi due avversari, inoltre, non solo sono intelligentissimi come L, ma uno di loro combatte anche con le stesse armi di Light. Contro L è stato fin troppo facile vincere, ma adesso Mello ha sia un Death Note che uno Shinigami stupidissimo che può sfruttare come vuole. Voglio proprio vedere ora come si comporterà! Se riuscirà a vincere contro di loro, allora ammetterò che L ha perso, ma se non ci riuscirà... beh... L FOREVER!!! XD

Un'ultima cosa prima di chiudere questo lunghissimo post, che spero tanto non vi abbia annoiato: fra Mello e Near io preferisco quest'ultimo. Mello è un pazzo ai livelli di Light. Ed è bruttissimo! Near sembra il figlio/fotocopia di L! Quindi tifo per lui! :P

sabato 29 dicembre 2007

Kimi wa Petto (j-drama)

Once upon a time there was a princess who could not shed tears. Although she was extremely beautiful and intelligent, she could not express her emotions so she lived alone in her castle. One day she found a cardboard box with a dog inside on the way home. The dog was really human, but so happy was he to be rescued by the princess that he decided to remain a dog and stay by her side in the lonely castle...

Kimi wa Petto (j-drama e manga)Kimi wa Petto, che significa letteralmente Sei il Mio Cucciolo, è un j-drama (serie tv giapponese) di 10 episodi tratto da un manga che porta lo stesso titolo. La storia parla di una donna in carriera, molto bella e intelligente, ma soprattutto indipendente. Proprio a causa di queste sue doti gli uomini, sentendosi inferiori, le stanno a distanza. Un giorno, tornando a casa, trova uno scatolo di cartone con all'interno un ragazzo ferito. Se lo porta in casa e si prende cura di lui, ma quando lui si sveglia non sembra affatto intenzionato ad andarsene! Allora lei gli fa una proposta: potrà  restare solo se accetta di essere il suo pet, il suo piccolo animale domestico, che lei chiamerà  Momo, che vuol dire pesca, proprio come il cane che aveva quando era adolescente. Da qui parte una storia tenerissima e dolcissima, che non mancherà di divertire!

Kimi wa Petto (j-drama)

Su qualche forum ho letto pesanti critiche su questo dorama, le quali affermavano fosse uno dei peggiori in circolazione. A me invece è piaciuto, ma per ora è l'unico che ho visto, quindi non posso fare paragoni, di certo però non mi è sembrato certo da buttare via come dicono molte! Ripeto, la storia è davvero dolcissima! E poi c'è MatsuJun! Confesso: ME NE SONO SUBITO INNAMORATA! Lo voglio! E lo voglio anche in versione Momo con tutti quei capelli arruffati e con quel sorriso che gli illumina tutto il viso! *__*

Kimi wa Petto (j-drama)

giovedì 20 dicembre 2007

Seta (Alessandro Baricco)

Seta (Baricco)Ieri ho letto Seta di Alessandro Baricco. Da premettere che non è assolutamente il mio genere. L'ho letto soprattutto per curiosità e perché vorrei vedere il film.

La storia è sospesa fra realtà e immaginazione e tutto prosegue con estrema lentezza. Tranne per qualche frase poetica, che ho letto più di una volta per poterne assaporare meglio parola per parola, il resto della lettura mi è risultato veramente noioso, verso la fine un po’ meno, ma il resto VERAMENTE NOIOSO! Forse non ero esattamente dell'umore adatto, ma sono state davvero le 100 pagine più lunghe della mia vita!

Leggendo le varie recensioni trovate online ho notato che per questo libro non esistono vie di mezzo, c’è chi lo ama e chi lo odia. Voi da che parte state?



"Che cosa sono?"
"È una voliera."
"Una voliera?"
"Sì."
"E a cosa serve?"
"Tu la riempi di uccelli, più che puoi, poi un giorno che ti succede qualcosa di felice la spalanchi, e li guardi volar via."

...Così vide, alla fine, all'improvviso, il cielo sopra il palazzo macchiarsi del volo di centinaia d'uccelli, come esplosi via dalla terra, uccelli d'ogni tipo, stupefatti, fuggire ovunque, impazziti, cantando e gridando, pirotecnica esplosione di ali, e nube di colori sparata nella luce, e di suoni, impauriti, musica in fuga, nel cielo a volare...

mercoledì 19 dicembre 2007

The One I Love (Clamp)

The One I Love (Clamp)GRAVISSIMO! Mi sono appena accorta di non aver MAI parlato di un manga delle CLAMP! Le Clamp sono un gruppo di 4 mangaka e, attualmente, perché potrei sempre cambiare idea in futuro, le mie autrici preferite per quanto riguarda i fumetti giapponesi.
 
The One I Love è un manga diverso dalle altre opere di queste autrici. Qui non troviamo storie fantasy o d’azione, ma brevi aneddoti di vita quotidiana, ognuno dei quali ha come tema centrale uno dei sentimenti che fanno parte dell'amore (passione, insicurezza, onestà...), ed è stato ispirato da un episodio veramente accaduto nella vita delle autrici.
A me è piaciuto tanto perché ogni storia mi ha fatto riflettere su cose alle quali prima non avevo mai minimamente pensato! I giapponesi sono davvero unici nell'osservare il mondo che li circonda! Inoltre ho apprezzato moltissimo i commenti personali che le autrici hanno inserito alla fine di ogni episodio. Insomma, non c'è molto da dire, tranne che, se vi capita di trovarlo, non esitate a leggerlo: it's really cute! (Chi l'ha letto sa perché ho usato la parola cute! :P).

The One I Love (Clamp)


So, whenever you have a hard time of apologizing, remember: if you can become someone different than the person who had the fight, you might be able to deal with the situation a bit more honestly.
[Scene 1 - Different]

martedì 18 dicembre 2007

La favola di Amore e Psiche (Apuleio)

Amore e Psiche (Canova)Psiche, soavemente adagiata in quel morbido prato su quel letto di tenere erbe, sentì placarsi l'angoscia dell'animo e dolcemente si addormentò. Poi, ristorata da quel placido sonno, si alzò con l'animo rasserenato. Vide un bosco fitto di alberi alti e grandi, vide una sorgente luccicante di acque cristalline, e nel mezzo del bosco, vicino al luogo dove sorgeva la sorgente, vide una reggia, non certo costruita da uomini, ma opera di dèi.

Quella che vedete nella foto (che purtroppo non le rende giustizia), è la mia scultura preferita: Amore e Psiche di Antonio Canova. Quando ho avuto la fortuna di vederla dal vivo sono rimasta ad ammirarla per un tempo interminabile. Non riuscivo più ad andare via, come se la magia del loro abbraccio, delicato e allo stesso tempo pieno di passione, mi avesse catturata e portata in un mondo a me sconosciuto.

Amore e Psiche (Apuleio)L'amore che provo per questa statua mi ha fatto venire il desiderio di saperne di più sui due amanti che raffigura, così ieri ho letto La Favola di Amore e Psiche di Apuleio. La scultura di Canova mi ha sempre trasmesso la sensazione di un amore tragico: la fanciulla mortale che s'innamora perdutamente della divinità immortale della quale non potrà mai vedere il volto ("Ma tu non potrai vedere il mio volto perché nessun uomo può vedermi e restare vivo!"), che le sue dita possono sfiorare, ma non stringere, e le sue labbra non potranno mai baciare. Mi aspettavo, quindi, una storia strappa-lacrime, ma non potevo sbagliarmi di più!
La più grande delle fortune si rivela essere la più grande delle disgrazie! Mille prove e pericoli da affrontare conducono la nostra eroina, come in tutte le favole, ad uno splendido lieto fine! *__*
Quella di Amore e Psiche è una favola dai toni delicati e dalle atmosfere magiche e incantate, che racchiude in sé tutti gli elementi tradizionali di questo genere narrativo. Una lettura semplice e piacevole, che ha come unico difetto quello di leggersi in un soffio: troppo breve per poterla assaporare come si deve.

domenica 16 dicembre 2007

La Bussola d’Oro (libro vs film)

La_bussola_d'oro_copertinaSi sa, la trasposizione cinematografica di un libro tende sempre a deludere un po' le aspettative, perché è difficile vedere eguagliata la propria fantasia sullo schermo. Ma ci sono casi in cui la versione in "movimento” riesce addirittura a sorprendere. Quella de Il Signore degli Anelli, ad esempio, è una di queste. I tre film non riescono certo a descrivere nei minimi particolari l'intero mondo creato da Tolkien nei suoi libri, ma restano comunque fedelissimi alla storia e alle sue atmosfere.
Anche quello creato da Philip Pullman è un mondo complesso e difficile da riproporre sullo schermo, ma uno spettatore (che prima è stato lettore) non cerca la perfezione, cerca almeno un minimo di fedeltà per quanto riguarda la storia, la caratterizzazione dei personaggi, le atmosfere, e quelle poche regole che rendono unico il mondo di cui ha letto. Cerca soprattutto le emozioni che la lettura gli ha regalato.
Di tutto questo io non ho trovato nulla nel film. Ho finito di leggere il libro pochi minuti prima di correre al cinema in tempo per l'ultimo spettacolo. Le emozioni, quindi, erano ancora vivissime dentro di me. Non averne provato nemmeno la milionesima parte vedendo il film mi ha lasciato delusa e molto, mooolto arrabbiata. Come dicevo prima, non ci si aspetta la perfezione, ci si aspetta almeno un po’ di fedeltà. Non credo fosse impossibile farlo come il libro. La verità è che si è pensato solo alla forma, solo all'estetica. Visivamente infatti è perfetto! Scenografia bellissima, effetti speciali  e scene di combattimento spettacolari, cast di attori azzeccatissimo. Nicole Kidman, che io considero al pari di una Dea, perfettissima nella parte della Signora Coulter. Bravissima anche la bambina che interpreta Lyra. A parte tutto questo però non c'era assolutamente nient'altro! Dove sta il contenuto? Dove sono le scene che ti tengono in tensione? Dove quelle drammatiche e commoventi? Dov'è il significato della storia? Tutto è stravolto e ridotto a una favoletta per deficienti. NOTATE BENE: non ho detto per bambini, ho detto per deficienti! La mia sensazione, infatti, è stata proprio quella di un insulto all’intelligenza degli spettatori. Moltissime favole sono ricche di significato e metafore che invitano a riflettere, perciò non vedo cosa ci sarebbe stato di male per un bambino vedere il film con la storia così com'è in realtà. Forse non ne avrebbe colto il significato a livello filosofico, ma sicuramente non sarebbe stato stupido da non capire il significato generale. E sicuramente non si sarebbe scandalizzato a vedere un morto! Con tutto quello che si vede in tv al giorno d'oggi, i bambini non si scandalizzano più di niente! Comunque, SFATIAMO UN MITO: non tutto il Fantasy è per bambini. Queste Oscure Materie (La Bussola d'Oro, La Lama Sottile, Il Cannocchiale d'Ambra) non è per bambini.

La Bussola d’Oro film

Siccome sembra  che sto esagerando nel dire che questo film non vale niente, vi spiegherò alcuni motivi.

(SPOILER! Se non volete rovinarvi la lettura/visione andate direttamente alla fine!)

♦ Personaggi Stereotipati.
La prima differenza non tarda ad arrivare. Pochi instanti dopo l'inizio del film si vede uno del Magisterium mettere il veleno nel vino di Lord Asriel. Chi ha letto il libro sa benissimo che a mettere il veleno in realtà è il Maestro. Perché non l'hanno fatto fare a lui? Un personaggio "buono" non può commettere un'azione malvagia? Deve essere per forza buono o cattivo dall'inizio alla fine? Tutta l'introspezione psicologica che i personaggi hanno nel libro era un particolare facoltativo?

♦ Ingoiatori, Intercisione e Daimon: Il fulcro della storia!
Per tutto il libro si sta con la tensione, con la paura.. Cosa sono gli Ingoiatori? Cosa faranno mai a questi poveri bambini? Il momento in cui si scopre è terribile: senti il cuore che ti viene strappato dal petto e le lacrime scendono incontrollate. Nel film tutte queste emozioni non si provano perché il problema degli Ingoiatori viene trattato solo superficialmente. Quando Lyra trova il bambino nella capanna (che poi non è nemmeno il bambino giusto, ma lasciamo correre :P), dice subito: "Ah! È questa l'Intercisione!". La butta così! Quasi senza nessuna importanza. Non è passato nemmeno un secondo da quando ha trovato il bambino, non l'ha nemmeno guardato e già sa la risposta?? E poi perché 'sto benedetto bambino si trova in una capanna dispersa nel nulla? Dove sta il villaggio con tutta la gente che ha paura di lui? Anche Lyra, nel libro, appena lo vede prova orrore. Riporto testualmente: "Il suo primo impulso fu di voltar le spalle e scappare via, o di cedere alla nausea e vomitare. Un essere umano senza daimon era come una persona senza faccia, o uno cui fosse stata aperta la gabbia toracica e strappato via il cuore: una cosa contro natura e inquietante, che apparteneva al mondo degli incubi e non al mondo diurno della ragionevolezza." Nel film no. Non hai il daimon? E chi se ne frega! Il bambino ovviamente non muore come nel libro: la mamma gli dice "Sta tranquillo, ritroveremo il tuo daimon!". Non c'è nemmeno nessun accenno al fatto che pur ritrovandolo rimane sempre staccato, come fosse un animaletto qualunque! Quel legame particolare che li rendeva una cosa sola non ci sarebbe stato MAI più!

♦ Scene Importanti Sparite nel Nulla!
Dov'è tutta la parte di Bolvangar? Quando Lyra viene rapita e trova tutti quei bambini terrorizzati? Si vede solo verso la fine e dura pochissimo. Non c'è assolutamente niente di tutto quello che accade nel libro! Ad esempio: la scena in cui trova i daimon chiusi in gabbia pallidi e in fin di vita dov'è?

♦ Particolari Inspiegabili!
Perché ad un certo punto la signora Coulter tira uno schiaffo al suo scimmiotto dorato? Nessuno farebbe mai del male al proprio daimon! Questa cosa non sta né in cielo, né in terra! E i daimon delle streghe dove sono? Non se ne vede nemmeno uno!

Aaaaaaaah, potrei continuare all'infinito!
Quando Lyra incontra Iofur Raknison, il re degli orsi corazzati, questo le chiede "Come ho fatto a diventare Re?", mentre nel libro la domanda è "Qual è la prima creatura che ho ucciso?". Di uccisione ovviamente nel film non se ne parla minimamente! Infatti Iorek Byrnison non viene esiliato perché sconfitto da un altro orso durante un duello, viene esiliato perché è andato contro le leggi della sua razza uccidendo un suo simile.

(----------------------------FINE SPOILER! ----------------------------)

Vabbè, dai, lo ammetto: l'esagerata sono io! A questo film non manca veramente nulla! È un capolavoro! Come dire? Una... Merda d'Artista! XD [quest'ultima frase è dedicata al mio caro Gifra che è andato via dal cinema dicendo "Che merdaaa!" ed era convinto che non avrei mai avuto il coraggio di scrivere qualcosa di "maleducato" sul mio blog! :P].
Ragazzi, un consiglio: LEGGETE IL LIBRO! Definirlo semplicemente "capolavoro" è un'offesa. Sulla copertina c'è scritto che leggerlo "dona un intero universo".. ed è proprio così! ;)

Lyra non riusciva neanche ad aprir bocca. Faceva fatica a respirare. Dovette lasciarsi trasportare di peso per tutta la Stazione, per bianchi corridoi vuoti, al di là di ambienti ronzanti di forza ambarica, oltre i dormitori dove i bambini dormivano con accanto i loro daimon sul cuscino che sognavano gli stessi loro sogni, e a ogni singolo secondo del percorso lei guardava Pantalaimon, e lui cercava di raggiungerla, e i loro occhi non si lasciavano mai.

sabato 15 dicembre 2007

Enchanted (Come d'Incanto)

Robert: "Perché l'amore, sai, la versione romantica di cui parli tu, è solo fantasia. Poi un giorno di svegli, apri gli occhi, e ti ritrovi nel mondo reale. (...) Per questo non le racconto mai le favole. Voglio che sia forte e capace di affrontare il mondo per quello che è. Non voglio che creda nell'assurdità che il sogno realtà diverrà e cose simili."
Giselle: "Ma i sogni diventano realtà, e qualcosa di meraviglioso può sempre capitare!"

Come d'Incanto (Poster)Il film che la Disney ci propone questo Natale è qualcosa di diverso dalla solita favola. All'inizio può sembrare il contrario, ma poi come d'incanto la favola diventa realtà! Anzi, la favola si ritrova nella realtà! Grazie a questa magia, dal primo minuto fino alla fine del film non farete che ridere e ridere per le assurdità che avvengono! Fino a quando si tratta di un cartone animato, gli uccellini che ti aiutano a vestirti e i topolini che fanno le pulizie sono "normali", ma quando tutto diventa "vero" di normale non c'è proprio niente! XD Questo film quindi è divertente, allegro, frizzante e anche molto romantico, con il suo bellissimo (non sto spoilerando) lieto fine in puro stile Disney! Aspettate, ho sbagliato! Non è il solito lieto fine! Qui c'è qualcosa che non va! XD

Per chi si aspetta un film banale, ebbene, costui sappia che si sbaglia di grosso! Le favole non sono banali e non sono solo per bambini. Ci sono sempre insegnamenti nascosti qua e là, anche per i più grandi! Sconfiggete i pregiudizi e dategli una possibilità, ne rimarrete sorpresi!

enchanted1080b

lunedì 10 dicembre 2007

Profumo (il film)

Profumo - locandinaGli antichi Egizi credevano che si potesse creare un profumo assolutamente al di fuori dal comune aggiungendo solo una nota in più, una sorta di essenza decisiva, che avrebbe risonato e dominato su tutte le altre.
Un'antica leggenda narra che fu rinvenuta un'anfora dentro l'antica tomba di un faraone. Dicono che quando venne aperta si sprigionò una fragranza che dopo tutti quegli anni era rimasta intatta. Un profumo di una soave bellezza, ma così potente, che anche solo per un fugace momento qualunque persona lo annusasse pensava di trovarsi in Paradiso! Dodici essenze furono identificate, ma la tredicesima, quella fondamentale, non la individuarono mai...


Questo film l'ho visto un paio di settimane fa e ancora non riesco a decidermi se mi è piaciuto oppure no! La storia è raccontata come fosse una favola. Niente a che vedere con i film come Jack Lo Squartatore e compagnia bella, infatti è molto più raffinato di qualsiasi thriller al momento in circolazione. Le inquadrature dei particolari sono stupende e azzeccatissime: sembra davvero di poter percepire gli odori attraverso lo schermo, di essere al posto del protagonista. L'unico problema di questo film, secondo me, proprio quello che non mi fa capire se mi è piaciuto oppure no, è la fine! Oddio! Che Shock! Ma come è possibile?? O_o

Profumo (il film)
Fine della recensione. Bella, eh? Non potevo fare di meglio! Stavolta ho davvero superato me stessa! XD

venerdì 30 novembre 2007

Heroes (Prima Serie)

Kensei e il Drago
Takezo Kensei voleva riunificare il Giappone. Si recò dal Drago che viveva sul Monte Kizo e gli chiese di illuminarlo sui segreti del combattimento con la spada. Il Drago gli insegnò come diventare un kensei, un santo, della spada. Affrontò i suoi nemici e li sconfisse salvando la sua gente. Un giorno il Drago si presentò a Palazzo Reale chiedendo la vita della Principessa. Kensei sguainò la sua spada e si trafisse il cuore. Poi lo consegno al Drago dicendo:
"Il mio amore è qui dentro. Prendilo!". E poi morì.

HIRO: "Ho capito, padre. Per salvare la cosa più preziosa devo avere la forza di strapparmi via il cuore."

Kensei e il Drago (Heroes - Tim Sale)

Heroes (serie tv)Heroes è stata l'unica serie tv interessante trasmessa da Italia 1 negli ultimi mesi (a parte Gilmore Girls che poi è stata sospesa. GRRR!).
Già dalla prima puntata abbiamo intrighi, misteri, enigmi e io ne sono rimasta a catturata!
Non credo ci sia bisogno di fare una recensione perché lo conoscete tutti, perciò proseguo semplicemente con le mie osservazioni.

PERICOLO SPOILER!

Osservazione 1: Linderman? Completamente inutile! Si sente nominare in continuazione per tutta la serie ma non si vede mai, facendo immaginare chissà cosa! Io mi aspettavo un personaggio con poteri mega-galattici e invece chi era?? Un vecchietto! XD Sì, è vero che è stato lui ad orchestrare tutto, a far sì che molti personaggi si incontrassero in modo che anche i loro figli nascessero con dei poteri soprannaturali, ma a parte questo che ha fatto?!?? È morto troppo facilmente per essere Linderman! Il potente e pericoloso Linderman! Che oltre al potere di donare la vita abbia anche quello di rigenerarsi? Che sia in grado di donare la vita a se stesso? Chissà se nella seconda serie rispunterà magicamente?!

Osservazione 2: La mamma dei Petrelli è odiosissima. Scommetto che durante la seconda serie continuerà a rompere le scatole. Probabilmente come sostituta di Linderman.

Osservazione 3: Sylar. Povero piccolo Sylar! Ad un certo punto fa proprio pena! In fondo non è solo colpa sua se ha la testa malata! XD

Osservazione 4: Episodio 20. Titolo "Fra Cinque Anni". Siamo nel futuro. Peter Petrelli (Milo Ventimiglia *_*) ha una cicatrice sul volto. Secondo me è un errore. Come può uno in grado di rigenerarsi avere una cicatrice? È riuscito a ricomporsi dopo essere esploso e si fa rimanere una cicatrice?? Ma daiiiii!! XD Vabbè, a parte questo piccolo particolare, questo episodio mi è piaciuto davvero tantissimissimooo!!!

Osservazione 5: Ultimo episodio. Quante lacrime! BELLISSIMO! BELLISSIMOOO!!!

Personaggi Preferiti: "Piripirelli" (detto alla Ando! XD), ovvero Peter Petrelli, e Hiro Nakamura.

Personaggi Odiati: Niki/Jessica (anche se alla fine si è comportata meglio!), Mamma dei Petrelli.

heroes_head

Da dove viene questo bisogno, quest'ansia di risolvere i grandi misteri della vita, quando anche la più semplice delle domande non ha risposta? Perchè esistiamo? Che cos'è l'anima? Perchè sognamo? Forse sarebbe più comodo far finta di niente, voltarsi dall'altra parte. Ma non è nella natura umana, nel cuore dell'uomo. Non è per questo che siamo quì. E comunque ci tormentiamo l'anima per cambiare il corso delle cose, cambiare il mondo, alimentare un barlume di speranza, senza sapere con certezza chi incontreremo durante il nostro cammino, e chi in mezzo a tanti volti sconosciuti ci prenderà per mano, ci riscalderà il cuore, e dividerà con noi la fatica di averci provato. (...)
Sognamo una speranza, sognamo un cambiamento. La passione, l'amore, la morte.. e a un tratto accade: il sogno diventa realtà e la risposta al bisogno che ci pervade, all'ansia di risolvere i grandi misteri della vita, si manifesta autonomamente. Come il bagliore accecante di una nuova alba. Ci tormentiamo l'anima per dare un senso alla vita, per individuare un traguardo, e alla fine lo troviamo nascosto dentro di noi, nella nostra comune esperienza dell'immaginario, e della realtà. Nel semplice umano desiderio di trovare chi ci assomiglia, per stabilire un legame, e per sentire nel profondo del cuore che non siamo soli.

Heroes (Tim Sale)
(I disegni del pittore Isaak nella serie tv sono dell'artista Tim Sale)

mercoledì 28 novembre 2007

Vampire Knight News!

Kaname Kuran - Vampire Knight

FARANNO L’ANIME DI VAMPIRE KNIGHT!

Stavolta non è solo un rumor! La notizia è apparsa sull'ultimo numero di LaLa, rivista che ogni mese pubblica un capitolo di VK. Se non conoscete ancora questo manga, ne avevo parlato qui.

Questa news mi ha fatto andare letteralmente in tilt il cervello, se poi aggiungiamo che in questo stesso stato ho letto il capitolo 33 e visto anche le raw (cioè le scansioni in jap) del 34, capirete che sono completamente partita per la via del "non-ritorno"! XD

Ci sono moltissimi manga che adoro in modo esagerato, ma per Vampire Knight dire "esagerato" non basta! Ogni volta che leggo un capitolo vengo catturata e trascinata via da un turbine di emozioni! Per riprendermi ci vogliono delle ore! Con quello che è successo oggi però, poche ore non sono bastate! Come vorrei scrivere quello che succede in questi ultimi due capitoli! Vorrei tanto poter condividere con voi le mie emozioni, ma io odio TANTISSIMO gli spoiler, perciò per rispetto nei vostri confronti non dirò nulla, non voglio rovinare la lettura a nessuno. A me purtroppo è capitato molte volte e non è affatto piacevole. Sappiate comunque che la storia, man mano che va avanti, diventa sempre più bella, interessante e coinvolgente! Anzi, ad un certo punto (precisamente dal quinto volume in poi) direi proprio che decolla! *_*

Ma torniamo alla news: dato il successo del manga, finalmente si è deciso di realizzarne la versione animata. (Evvivaaa!!!). La lavorazione inizierà a Gennaio 2008 e ancora non si sa nulla né su chi la produrrà né sul cast dei doppiatori. Già immagino Kaname prendere vita, muoversi, parlare... *ç* Per fortuna la maggior parte di voi preferisce Zero, così Kaname è tutto per me! XD Vi avviso: è tutto mio, non ho intenzione di dividerlo con nessuna! Donne avvisate, mezze salvate! XD

giovedì 15 novembre 2007

Blood Alone (Masayuki Takano)

Se i fiori di ciliegio sono così belli, è perché la loro vita dura pochi, inestimabili istanti.
Malgrado la loro bellezza, se vivessero più a lungo, non li si guarderebbe più con gli stessi occhi.
[Misaki - Blood Alone vol.3]

Blood Alone  -coverTrama: La piccola Misaki, malgrado la sua apparenza dolce e fragile, e la sua grande timidezza, è in realtà un vampiro. Misaki vive insieme a Kuroe, un giovane scrittore del quale è segretamente innamorata. Nel passato di ciascuno dei due aleggia un tragico avvenimento, e un nemico soprannaturale che li accomuna.

Questo è l'unico manga che ho acquistato allo scorso Lucca Comics e che mi ha fatto compagnia in albergo, prima che spegnessi la luce sul giorno appena trascorso..
La storia è un alternarsi di scene d'azione e scene di pura quotidianità, le quali fanno scorrere  la trama con lentezza, ma senza rendere la lettura noiosa. Al centro di tutto c'è la piccola Misaki, la quale ha una caratterizzazione e un'introspezione studiate con grandissima cura. Tutte le sue emozioni, infatti, passano dal foglio direttamente al nostro cuore. Ed è proprio questo aspetto, secondo me, a rendere interessante la lettura di questo manga. Si percepiscono la sua dolcezza, le sue paure, il suo grande amore per Kuroe e la sua gelosia quando lui si avvicina ad altre donne.
Anche l'aspetto psicologico di Kuroe è ben caratterizzato. Attorno al suo personaggio aleggia un po’ di mistero: non si sa nulla del suo passato e non è molto chiaro come abbia acquisito i poteri che gli permettono di combattere facilmente contro i vampiri. Inoltre ancora non si capisce quali siano i suoi sentimenti nei confronti di Misaki. Il suo attaccamento è evidente, ma non è chiaro se sia amore o altro. La vede come una ragazzina, perciò si ha più la sensazione che sia amore fraterno e che lui voglia proteggerla come non è riuscito a fare con la sua vera sorellina (morta assassinata). Se è così, prevedo una storia molto triste. Misaki è un vampiro e non può crescere. Vivere in eterno sempre con lo stesso aspetto ed essere innamorata di un uomo, che nonostante la tua età ti vede sempre e solo come una bambina... cosa c'è di più straziante? ç__ç Da questo punto di vista il suo personaggio mi ricorda Claudia di Intervista col Vampiro, interpretata da una giovanissima Kirsten Dunst:

kirsten-dunst-intervista-col-vampiro

Infine, ad avermi fatto apprezzare ancora di più questo manga sono stati gli elegantissimi disegni e la trovata dell'autore di usare pagine nere per le scene che si svolgono di notte e bianche per quelle ambientate di giorno. Davvero originale non trovate?

lunedì 12 novembre 2007

Lucca Comics and Games 2007

Lucca Comics 2007 PosterAl Lucca Comics si trova veramente di tutto! A cominciare dagli stand delle case editrici di cui non si sapeva l'esistenza per finire con quelli di antiquariato, in cui si possono trovare volumi ormai esauriti. Sì, il prezzo è poco invitante, ma se si riesce a trovare un numero che si cercava da anni, la gioia è così grande che si chiude un occhio (o anche tutti e due! XD. Un esempio: il primissimo manga delle Clamp pubblicato in Italia (RG Veda, 20 volumi), ormai esaurito da millenni andava dai 100 euro in su! È una cifra esageratissima, ma se ne avessi avuto la possibilità non nascondo che avrei ceduto alla follia di acquistarlo! Ma per il momento averlo nella mia collezione rimane solo un sogno, sigh! ç__ç
Stand ancora più interessanti di quelli che ho appena nominato sono quelli che vendono materiale di ogni sorta (action figures, artbooks, peluches, magliette, gadgets per cosplay, ecc ecc...), proveniente direttamente dal Giappone. Ovvero: tutto quello che per i giapponesi è normalissimo e anche semplicissimo trovare ovunque, ma che per gli italiani appassionati della cultura nipponica è come una pepita d'oro che luccica in un immenso mare di sabbia!! Insomma, roba da spenderci tutto quello che si ha in tasca! So che siete curiosi di sapere cosa ho comprato in questi stand, perciò ve lo dico subito:

  1. Artbook di Gedo Senki (I Racconti di Terramare), film dello Studio Ghibli. In verità cercavo l'artbook de Il Castello Errante di Howl, ma quando sono arrivata io era già esauritissimo. Questa è la cosa più costosa (30euri °_°) che ho comprato alla fiera, e forse anche la più bella! *_* Per me è così prezioso che ancora devo scartarlo dal cellophane! XD
  2. Susuwatari Pelushiose! *_* XD Ovvero le simpaticissime palline di fuliggine () che si vedono sia nel film Il Mio Vicino Totoro che ne La Città Incantata (sempre Studio Ghibli)
  3. Portafoto pelushioso di Totoro da appendere al muro (ancora Studio Ghibli!)
  4. Targhettina da appendere al muro con Jiji, gattino del film Kiki's Delivery Service (ennesimo gadget dello Studio Ghibli! XD)
  5. Ciondolo per cellulare di Vampire Knight con l'immagine di Kaname! Rigorosamente sigillato nella sua confezione e conservato in un luogo segreto!!! XD
  6. Cofanetto con 48 cartoline di Tsubasa Reservoir Chronicle (Clamp). Mi chiedo: perché proprio 48? Secondo me 2 cartoline se le hanno rubate! è__é 
  
Questi sono stati i miei acquisti fatti agli stand “made in Japan”. Mentre agli stand "normali", tipo quello della Star Comics, ho preso due artbook delle Clamp, pagati 5 euro l'uno, spendendo 10 euro invece di 28! Un affarone! Gli artbook in questione sono: Clamp North Side (che raccoglie i lavori di queste mitiche autrici dal 1989 al 2002), e Your Eyes Only (ovvero l'artbook di Chobits). Infine allo stand J-Pop ho comprato i primi 3 volumi di Blood Alone, anche questo super-scontato rispetto al prezzo di copertina! Non ho preso altri manga perché tutti quelli che mi interessano li avevo già ordinati in fumetteria. Mi sono pentita solo di non aver preso Cesare di Fuyumi Souryo, ma probabilmente prima o poi cederò e lo ordinerò nonostante costi 7 euro a volume: ho visto le tavole originali esposte al Palazzo Ducale e sono rimasta a bocca aperta! Le mie foto fanno pena, ma dal vivo erano uno spettacolo!

Cesare di Fuyumi Souryo 1Cesare di Fuyumi Souryo 2Cesare di Fuyumi Souryo 3

E dopo tutti gli acquisti, non bisogna dimenticare i numerosissimi omaggi! XD Sono stata letteralmente sommersa di roba, tanto che sarei potuta andarmene dalla fiera molto soddisfatta anche se non avessi avuto la disponibilità di comprare nulla! Portachiavi, giornali, locandine, fumetti sconosciuti... milioni di cartoline e milioni di poster!!! *_* Le cartoline sono stata ben felice di prenderle perché le colleziono, ma lo sono stata ancora di più per i poster! *___* Ne cito solo alcuni che già tappezzano le pareti della mia stanza: Nana, Death Note, X-1999, Code Geass, Conan Il Ragazzo del Futuro.... ecc ecc!

Ma il Lucca Comics non è solo mercato di fumetti e gadget, c'è anche una lunghissima serie di eventi interessanti da seguire e... io non ne ho seguito nessuno! ^^' Volevo seguire lo speciale dedicato ad Heroes, un paio di conferenze e qualche incontro con degli autori, ma arrivato l'orario dell'evento finiva sempre che mi trovavo da tutt'altra parte! XD Non immaginate quanto sia facile venire distratti al Lucca Comics! Per puro caso però, mi sono ritrovata ad una lezione di Animazione in Computer Grafica. È stata la cosa più interessante che ho visto durante tutta la mia permanenza alla fiera. Solo questo piccolo particolare è valso tutta la mia spesa (che non è stata affatto piccola!!) per arrivarci. Magari anche le lezioni dell'università fossero così interessanti! (sigh sigh ç__ç).

Ah! Quasi dimenticavo! Sono rimasta affascinata così tanto dai cosplayers che mi è venuta voglia di provarci! Non so ancora da che parte iniziare o che personaggio scegliere, ma devo assolutamente riuscirci! Girare per il Lucca Comics in cosplay dev'essere tutta un'altra cosa! Con tutta quella gente che ti ferma per fare una foto e tu che ti metti nella “posa strategica” del tuo personaggio (XD). Sì sì, è deciso: l'anno prossimo si va a Lucca in cosplay! XD

venerdì 2 novembre 2007

Lucca Comics arrivo!

Ragazzi! Il GIORNO è finalmente giunto! Domani mattina finalmente parto per il mio primo Lucca Comics! Sono emozionatissima!!! Spero di riuscire a scrivere un bel resoconto al mio ritorno! Nel frattempo vi lascio con la simpaticissima canzoncina della manifestazione! A presto! ;)


martedì 30 ottobre 2007

Lovely Complex (anime)

Otani: "Perché mai avrei dovuto fare una cosa del genere senza motivo?"
Risa: "Perché fai così?? Finirò per farti arrestare per aver rubato il mio cuore!"
[Lovely Complex - Ep.19]

Lovely Complex (Anime)Trama: Risa Koizumi e Atsushi Otani sono due studenti delle scuole superiori con il complesso dell'altezza. La prima è troppo alta e il secondo è troppo basso. Proprio a causa della loro altezza non riescono a trovare l'anima gemella.  I due non vanno per niente d'accordo, litigano per ogni minima cosa, e si punzecchiano sempre a vicenda dando luogo a scenette comiche, le quali li ha resi famosi in tutta la scuola con il soprannome di All Kanshin Kyojin (duo di comici giapponesi, dei quali uno molto basso e uno molto alto).

Lovely Complex può sembrare il classico shoujo banale, dove i protagonisti all'inizio si ammazzano dalla mattina alla sera e poi finiscono inevitabilmente per innamorarsi, ma le apparenze ingannano! Vengono affrontati temi seri come quello dell’importanza di avere il supporto degli amici e delle persone che amiamo, ma soprattutto quello di trovare la propria strada e il proprio posto del mondo. Il tutto raccontato in chiave comica! Dovete assolutamente vedere le facce che fanno i protagonisti! XD Un anime che fa riflettere, ma lo fa con leggerezza e allegria: vi ritroverete a ridere dall'inizio alla fine! Con quella dose di romanticismo, che quando non è banale, non guasta mai! Lo consiglio a tutti i fan degli shoujo o delle storie che affrontano i problemi legati al passaggio dell’adolescenza all’età adulta. Se avete amato KareKano (Le Situazioni di Lui e Lei) questo potrebbe fare al caso vostro!

Lovely Complex (altezza protagonisti)
PS: Di questo anime esiste anche l'omonimo manga che in Italia è stato pubblicato dalla Panini.

Risa: "Ma non posso farci niente, tu hai rubato il mio cuore, Otani."
Otani:"Oh, cavolo! L'ho rubato davvero?"
(...)
Risa: "Il mio cuore è stato rubato di nuovo!"
Otani: "Ma quanti cuori hai tu?"
[Lovely Complex - Ep.19]

Lovely complex

sabato 20 ottobre 2007

Ratatouille (Pixar)

Ratatouille (uno dei tanti poster)Quando dei grandi artisti si incontrano per lavorare insieme, ciò che ne verrà fuori sarà indubbiamente un capolavoro! Questo è proprio quello che accade quando Disney e Pixar uniscono le loro forze. Perché quando Disney e Pixar lavorano insieme nasce la PERFEZIONE! So che posso sembrare esagerata, ma essendo appassionata di cinema d'animazione, dopo centinaia di film che ho visto, posso affermare con certezza che nessuno al momento è in grado di produrre dei film così perfetti come quelli di queste due case di animazione. Perfetti per le storie, adatte sia ai grandi che ai piccini. Perfetti per i disegni. Perfetti per la cura, quasi maniacale, di qualsiasi particolare! Perfetti perché sanno toccare le corde giuste per farci emozionare: nella maggior parte dei loro film infatti si ride e si piange contemporaneamente!
Ogni volta che ne vedo uno nuovo, attraverso lo schermo, come per magia, mi viene trasmessa tutta la passione e l'amore delle persone che hanno preso parte alla sua realizzazione. Ed è proprio questo quello che mi piace di più: la passione che ci sta dietro! Anni di lavoro, di ricerche, di voglia di fare sempre meglio e di non trascurare nessun dettaglio.

Ratatouille (si legge Ra-Ta-Tuj), ad esempio, è un film in cui i realizzatori hanno studiato attentamente quello che cucinavano dei veri chef nei ristoranti francesi. Hanno cucinato più di 300 cibi diversi, ognuno dei quali è stato fotografato e usato come riferimento per il modello digitale. Infine, è stato mangiato! Non si spreca nulla! :D Nessun particolare è messo lì a caso! Anche la vista dei tetti di Parigi, infatti,  è identica alla realtà!

Ratatouille (Parigi)
Ma la realtà cosa sarebbe senza quel pizzico di fantasia che ci aiuta a sognare? Insomma, non dico che bisogna vedere per forza tutti i film Disney/Pixar (in realtà sì! XD), ma alcuni secondo me sono davvero imperdibili! Ratatouille credo sia uno di questi! Come una ricetta può essere "una gioia per il palato", questo film è "una gioia per gli occhi"! E anche per il cuore!

Linguini e RemyPer chi non la sapesse ancora, la trama è questa: Rémy è un topolino che non si accontenta degli scarti o del cibo trovato nell’immondizia come gli altri suoi simili e sogna di poterlo cucinare come fanno gli esseri umani. Un giorno si imbatte in Linguini, un giovane un po’ imbranato che lavora come sguattero in un ristorante e scopre che riesce a farsi capire da lui. Grazie a Linguini, nascondendosi nel suo cappello, inizia a preparare i cibi come ha sempre desiderato. Linguini, però, diventato improvvisamente bravo in cucina, attira subito l’attenzione e l’invidia del capo chef del ristorante, ma anche quella del critico gastronomico più importante di Parigi. Cosa succederà ai nostri improbabili amici starà a voi scoprirlo!

Ratatouille (Pixar)

Sperando di avervi incuriosito almeno un po', vi lascio con la videoricetta per preparare la ratatouille come nel film, con la ricetta di una versione più tradizionale, ma soprattutto con una chicca speciale:


martedì 16 ottobre 2007

Stardust (film)

Pochi di noi hanno visto oggi le stelle nel modo in cui le vedevano a quei tempi: le nostre città sono troppo illuminate di notte. Dal villaggio di Wall le stelle erano come una distesa di mondi o di idee, innumerevoli come gli alberi di una foresta o le foglie di un albero…

Stardust (locandina film)Trama: Stardust narra la storia di una stella cadente che precipita sulla Terra. La stella, che si rivela essere tutt'altro che un semplice pezzo di roccia caduto dal cielo, dovrà affrontare mille pericoli e avventure pur di sfuggire dalle grinfie di streghe, pirati e altri malvagi di turno.

Dopo il mega successo cinematografico avuto da Il Signore degli Anelli, ogni anno ci viene presentata una nuova dose di film tratti da libri fantasy. Quest'anno, il primo a vedere il buio delle nostre sale è stato Stardust, tratto dall'omonimo libro di Neil Gaiman. Ovviamente, una come me, che fa della fantasia il proprio pane quotidiano, non poteva certo perderselo! Nonostante il libro mi avesse un po’ delusa, sono andata comunque a vederlo, e uscita dal cinema, incredibile!, ero così sorpresa che mi fosse piaciuto, che ho formulato la seguente teoria: la bellezza di un film è inversamente proporzionale alla bellezza del libro da cui è tratto! Nel 90% dei casi, ogni volta che vediamo la trasposizione cinematografica di un libro che ci è piaciuto particolarmente, ne rimaniamo delusi per le troppe aspettative. Al contrario, il film ci sorprenderà se il libro non ci ha entusiasmato più di tanto! :P

Stardust (il film)

Teorie sceme a parte, il film è un mix di magia, fantasia, avventura e romanticismo, impreziosito da un cast stellare (De Niro, Michelle Pfeiffer, Rupert Everett, Claire Danes, ecc...) e da effetti speciali davvero eccezionali. Lo consiglio a tutti, grandi e piccini!

Stardust (film)

martedì 9 ottobre 2007

Fairy Cube (Kaori Yuki)

Io potrò vedere di nuovo il mondo abbagliante intorno a te...
se tu mi darai la forza.

Fairy Cube 3
Trama: Ian non è un ragazzo come gli altri: fin da piccolo ha la capacità di vedere le fate,  ma tutti lo prendono in giro ritenendolo un pazzo e un bugiardo. L'unica persona che gli si è mai avvicinata è Rin, sua amica d'infanzia, a cui Ian aveva mostrato le fate. La vita già difficile dei due ragazzi si complica quando iniziano a verificarsi misteriosi delitti soprannominati "omicidi delle fate", perché sotto ad ogni cadavere si forma una pozza di sangue a forma di ali. Ian forse ha capito chi è il misterioso assassino, e insieme a Rin cercherà di smascherarlo.

Questo manga l'ho letto un bel po' di mesi fa, precisamente nel periodo tra Febbraio e Giugno (mesi in cui è stato pubblicato). È composto da tre volumi e io l'ho acquistato perché non potevo lasciarmi scappare un manga dedicato alle fate!


Il primo volume è bellissimo: l'autrice ci propone una visione del mondo delle fate completamente diversa da quella che siamo abituati a vedere nelle fiabe. Gli altri due invece deludono un po’ perché il tema e le caratteristiche dei personaggi sono gli stessi già visti in altre opere dell'autrice, soprattutto in Angel Sanctuary.
Comunque, rispetto ad Angel Sanctuary, mi sento di dargli un punto in più perché Fairy Cube, essendo solo di 3 volumi, è molto meno dispersivo. E cosa molto più importante: non ci sono tutti quei personaggi inutili! Quindi, per concludere velocemente, io mi sento di consigliarlo solo a chi non ha già letto Angel Sanctuary (o altri lavori di Kaori Yuki). Credo sia un'ottima opera per scoprire lo stile particolare di questa autrice, sia per quanto riguarda le storie che i disegni!

Fairy Cube

sabato 6 ottobre 2007

Magic (Bruce Springsteen)


"I was tryin' to find my way Home
But all I heard was a drone
Bouncing off a Satellite
Crushin' the last long American Night
This is Radio Nowhere, is there Anybody Alive out there?"

[Radio Nowhere]


Magic (Springsteen)Ritornare dopo tanti anni con i tuoi vecchi amici della E-Street Band e dar vita, ancora una volta, a quella magia chiamata musica, che solo pochi esseri viventi al mondo sono capaci di realizzare in modo unico e originale come te! Bravo Bruce! Continua così! ;)


"E la Libertà che cercavi
Fluttua come un fantasma tra gli alberi.."
[Magic]

martedì 2 ottobre 2007

The Sims 2

The Sims 2Dopo la fissazione per Popmundo ecco arrivare anche quella per The Sims 2! XD
Il genere è sempre quello della simulazione della vita quotidiana: ci sono dei personaggi e bisogna farli andare avanti nella vita e nella carriera lavorativa, senza fargli mancare nulla. L'unica differenza è che The Sims è in computer-grafica, mentre Popmundo è un gioco fatto completamente di immaginazione. C'è chi preferisce uno, chi l'altro, e chi, pazzo come me, si diverte con entrambi! :P
È da due giorni che ci sto giocando e devo ammettere che sono proprio negata! Ho cominciato a giocare con una delle tante famiglie a disposizione e... ne combinassi una giusta! Il bambino non arriva mai in tempo al pullman per la scuola, la mamma perde sempre l'auto per andare a lavoro, e come se non bastasse, a completare la frittata, c'è pure il nonno che vorrebbe una compagna, ma che grazie a me, ovviamente, non troverà MAI! XD Sento già che i miei Sim mi odiano! Per colpa mia sono tristi, insoddisfatti e moriranno fra mille tormenti! ç_ç XD

venerdì 28 settembre 2007

Opening Italiane Preferite

giphy sailor moonSu un forum che frequento hanno aperto una discussione in cui postare una lista con le 10 sigle italiane che ci hanno emozionato di più, così ho pensato di stilare anche la mia. A parte quelle che ho scelto ce ne sono davvero tante che ricordo con affetto. Ad esempio quelle di Lady Oscar, Bia, Occhi di Gatto, Nanà Supergirl, Pollon, Goldrake... Le mie preferite in assoluto però restano quelle di Sailor Moon. Non le ho messe tutte e 5 nella lista per dare spazio alle altre!

L’ordine è random!

1. Sailor Moon e il Cristallo del Cuore (Sailor Moon S)
2. Magica Emi
3. L'Incantevole Creamy (Creamy Mami)
4. Una Porta Socchiusa ai Confini del Sole (Magic Knight Rayearth)
5. Sandy dai Mille Colori
6. È Quasi Magia Johnny (Orange Road)
7. Un Fiocco per Sognare, un Fiocco per Cambiare (Hime-chan No Ribon)
8. Ransie, la Strega (Tokimeki Tonight)
9. Hilary (Hikari no Densetsu)
10. Conan Il Ragazzo del Futuro.


PS: Se vi fa piacere lasciatemi pure la vostra nei commenti! Sono curiosa di conoscere i vostri gusti! Thanks! ;)

mercoledì 26 settembre 2007

PopMundo

PopmundoUn paio di giorni fa, un mio carissimo amico mi ha fatto iscrivere ad un gioco online, e per "colpa" sua adesso ho un'altra fissazione!!! Il gioco in questione è Popmundo! È un GDR online dove i giocatori creano un personaggio e cercano di fargli fare carriera nel mondo della musica. Il bello è che il gioco si svolge in tempo reale, quindi il mondo continua ad andare avanti e il personaggio continua a vivere anche quando non ci si connette per giorni. Potrebbe non piacere a tutti perché non è un videogioco tradizionale in computer-grafica, ma è un gioco dove tutto è lasciato all'immaginazione dei partecipanti. Secondo me è molto divertente sia per questo motivo, e cioè perché stimola l'immaginazione, sia perché non si gioca mai contro il computer: tutti i personaggi, infatti, sono comandati da persone reali sparse per il mondo.

Giocarci è semplicissimo: basta iscriversi al sito!  Se lo farete sappiate che il mio personaggio vive a Los Angeles e per farlo incontrare con il vostro bisogna necessariamente essere nella stessa città! Non sto dicendo che dovete per forza scegliere la mia stessa zona, ma soltanto che all'inizio non si ha nemmeno l'ombra di un centesimo e che spostarsi nelle altre città è impossibile! Se ci giocate o deciderete di giocarci mi farebbe molto piacere saperlo, anche se vi trovate dall'altro capo del mondo! Prima o poi, quando diventeremo super-ricchi potremo incontrarci tranquillamente! :D

Ah! Tra la lista di nomi possibili per il mio personaggio ho scelto Ariana Cullen! Faccio parte di una band che si chiama Vampire Knights (come il mio manga preferito!!), e per ora è composta da 3 persone. Gli altri due sono miei amici, uno dei quali è proprio colui che mi ha fatto conoscere questo gioco. Al momento nella mia band c'è un posto libero come chitarristi, perciò fatevi pure avanti!!!! XD

martedì 18 settembre 2007

New Moon (libro)

Ci trovammo entrambi in pericolo di morte. Eppure, in quell'istante, mi sentii bene. Intera. Finalmente sentivo il cuore pompare nel petto, il sangue scorrere caldo e veloce nelle vene. I miei polmoni si riempirono del dolce profumo della sua pelle. La voragine si era chiusa senza lasciare traccia. Mi sentivo perfetta, come se la ferita non si fosse mai spalancata.


New Moon (ediz. italiana)Inutile dire che proseguire la storia di Twilight, che poteva concludersi benissimo con un unico volume, sia stata solo una trovata commerciale per approfittare del successo e spillare più soldi ai fan. Per questo motivo non aspettatevi miracoli: ciò che non era un capolavoro nel primo volume, non lo diventa certo con questo! In New Moon vengono aggiunti semplicemente più particolari sul mondo dei vampiri e si dà l'inizio al triangolo Bella-Edward-Jacob. Per tutto il resto del libro, purtroppo, bisogna sopportare le lagne di Bella, la quale a me sta iniziando a stare sulle scatole!
Se siete fan di Twilight vi piacerà, ma per tutti gli altri forse è meglio evitare! Io andrò avanti con la lettura della saga perché sono curiosa di vedere cosa si inventerà la Meyer per continuare ad allungare il brodo, e forse perché sono anche un po' masochista! XD



"Il tempo passa. Anche quando sembra impossibile. Anche quando il rintocco di ogni secondo fa male come il sangue che pulsa nelle ferite. Passa in maniera disuguale, tra strani scarti e bonacce prolungate, ma passa. Persino per me."

«Lo sapevo», singhiozzai. «Sapevo che era un sogno».
«Sei incredibile», disse e fece una risata nervosa, irritata. «Cosa devo fare per convincerti? Non stai dormendo e non sei nemmeno morta. Sono qui e ti amo. Ti ho amata sempre e sempre ti amerò. Ho pensato a te, visto il tuo volto nei ricordi, durante ogni minuto di lontananza. Dirti che non ti volevo più è stata una terribile bestemmia».

«Prima di te, Bella, la mia vita era una notte senza luna. Molto buia, ma con qualche stella: punti di luce e razionalità... Poi hai attraversato il cielo come una meteora. All'improvviso, tutto ha preso fuoco: c'era luce, c'era bellezza. Quando sei sparita, la meteora è scomparsa dietro l'orizzonte e il buio è tornato. Non era cambiato nulla, ma i miei occhi erano rimasti accecati. Non vedevo più le stelle. Niente aveva più senso».
«Gli occhi si abitueranno», mormorai.
«Questo è il problema: non ci riescono».

domenica 9 settembre 2007

Death Note (vol.6)

Death Note (vol.6)Aiuto! Il mio cervello oggi non connette!!! È da due ore che ho questa pagina aperta per scrivere qualcosa sul numero 6 di Death Note e non mi viene nient'altro in mente a parte aggettivi come: stupendo, bellissimo, avvincente e roba del genere! A quanto pare oltre a togliermi il fiato, questo numero mi ha tolto anche le parole! E sono sicura che il numero 7 farà un effetto ancora più forte visto che è stato presentato così: Sulle Tenebrose Ali della Reminiscenza”. Oh Mamma!! Già immagino cosa potrebbe succedere!

Comunque, per non rendere del tutto inutile questo post, vi lascio con una NEWS interessantissima:
Dopo il successo dei film live action su Death Note, è stato deciso di produrre un film interamente dedicato ad L! Si tratta di uno spin-off nel quale verrà svelato il suo passato e altre chicche interessanti per tutti i fan di questo particolare personaggio. Il film uscirà nelle sale giapponesi nel Febbraio 2008.” 
Non vedo l'ora! *_*

L Death Note


giovedì 16 agosto 2007

KareKano, Le Situazioni di Lui e Lei (anime)

L'Amore è qualcosa di misterioso, non ha né forma né peso, e non se ne può misurare la grandezza. Anche se nessuno l'ha mai visto non si può negare che esista, e che possa far soffrire...
[Le Situazioni di Lui & Lei - Ep. 17]

Karekano (personaggi)Ero partita prevenuta su quest'anime, pensavo fosse la solita commedia romantica un po’ scema e prevedibile, e invece mi ha letteralmente stupita! Affronta i problemi della crescita mostrando sia il punto di vista dei ragazzi che delle ragazze, e lo fa con delicatezza e senza banalizzare nulla. In più, che non guasta mai, è anche divertente! Se avete amato Lovely Complex (che per genere e temi affrontati è molto simile) ve lo consiglio. Io spero di poter leggere il manga primo o poi!




Le Situazioni di Lui e Lei (anime)

sabato 11 agosto 2007

Twilight (libro)

Di tre cose ero del tutto certa.
Primo, Edward era un vampiro.
Secondo, una parte di lui - chissà quale e quanto importante - aveva sete del mio sangue.
Terzo, ero totalmente, incondizionatamente innamorata di lui.

Twilight (cover edizione italiana)TRAMA: Quando Isabella (Bella) Swan decide di lasciare l'assolata Phoenix per la fredda e piovosa cittadina di Forks, dove vive suo padre, non immagina certo che la sua vita da teenager timida e introversa conoscerà presto una svolta improvvisa, eccitante e mortalmente pericolosa. Nella nuova scuola tutti sono incuriositi da lei e la trattano con gentilezza, tutti tranne uno: il misterioso e bellissimo Edward Cullen, un ragazzo con la pelle diafana, gli occhi color oro e i denti luccicanti. Edward non dà confidenza a nessuno, frequenta soltanto i suoi fratelli, tutti talmente belli da sembrare irreali. Ma c'è qualcosa in Bella che, in un primo momento, costringe Edward a cercare di starle lontano. In seguito però, tra i due inizia un'amicizia sospettosa che man mano si trasforma in un'attrazione travolgente.

Non nego che mi sono avvicinata a questo libro "per colpa" di Vampire Knight, il manga di Matsuri Hino, che al momento sto adorando alla follia. Purtroppo il fatto che i vampiri sbrilluccichino e che la loro natura sia stata stravolta da quella tradizionale mi ha fatto storcere il naso non poco, ma, nonostante questo, ammetto che leggerlo non mi ha fatto completamente schifo e sono curiosa di leggere anche i volumi seguenti! :P

Non avevo mai pensato seriamente alla mia morte, nono­stante nei mesi precedenti ne avessi avuta più di un'occasione, ma di sicuro non l'avrei immaginata così.
Con il fiato sospeso, fissavo gli occhi scuri del cacciatore, dall'altra parte della stanza stretta e lunga, e lui ricambiava con uno sguardo garbato.
Era senz'altro una bella maniera di morire, sacrificarmi per un'altra persona, qualcuno che amavo. Una maniera nobile, anche. Conterà pur qualcosa.
Sapevo che se non fossi mai andata a Forks non mi sarei tro­vata di fronte alla morte. Per quanto fossi terrorizzata, però, non riuscivo a pentirmi di quella scelta. Se la vita ti offre un so­gno che supera qualsiasi tua aspettativa, non è giusto lamentar­si perché alla fine si conclude. Il cacciatore fece un sorriso amichevole e si avvicinò con passo lento e sfrontato, pronto a uccidermi...